Percorso:ANSA > Mare > Crociere e Traghetti > Crociere: mercato in crescita, a Lisbona nuove sfide per Med

Crociere: mercato in crescita, a Lisbona nuove sfide per Med

Sostenibilità porti e investimenti in nuove navi a Seatrade Med

30 luglio, 15:16
Crociere: mercato in crescita, a Lisbona nuove sfide per Med Crociere: mercato in crescita, a Lisbona nuove sfide per Med

Con 27 milioni di crocieristi nel 2017 e una crescita del mercato del 5,4%, il settore si rinforza e rilancia le proprie sfide, soprattutto nel Mediterraneo, la seconda area al mondo scelta come destinazione dai crocieristi internazionali. Sarà questo il punto di partenza dell'edizione 2018 del Seatrade Cruise Med che si svolge il 19 e 20 settembre nella sede dell'autorità portuale di Lisbona. La capitale portoghese sta aumentando la sua presenza nel settore anche grazie all'inaugurazione, nel 2017, del nuovo terminal crociere, realizzato con un investimento di 22 milioni di euro. E proprio Lisbona sarà al centro delle presentazioni della prima giornata, illustrando il piano della città per raddoppiare il traffico crocieristi nei prossimi dieci anni. Al Seatrade si parlerà anche di cantieristica, un settore in grande crescita visto che le compagnie internazionali hanno già realizzato investimenti totali per oltre 57 miliardi di dollari nella costruzione di 100 nuove navi da crociera da qui al 2027, di cui oltre un terzo è affidato all'italiana Fincantieri, ma molte società dell'area del Mediterraneo stanno cercando i loro spazi nel ricco settore della costruzione e riparazione delle navi, tra cui la portoghese WestSea Viana Shipyard che sta costruendo attualmente una nuova nave per la compagnia Mystic Cruises. Ma i temi affrontati a Lisbona spazieranno dalla riduzione dell'impronta energetica delle navi da crociera, fino all'aumento del mercato dei megayacht nel Mediterraneo. A confronto ci saranno anche gli operatori delle compagnie e alcuni esponenti di governi locali per capire come trovare il punto di equilibrio nelle destinazioni turistiche tra il ricco indotto dei crocieristi e la sostenibilità dei porti e delle città stesse. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: