Percorso:ANSA > Mare > Crociere e Traghetti > Trasporti:Onorato, oggi la legge Cociancich ripristina la legalità

Trasporti:Onorato, oggi la legge Cociancich ripristina la legalità

Sgravi agli armatori solo con imbarco di marittimi comunitari

12 giugno, 15:54

(ANSA) - GENOVA, 11 GIU - L'entrata in vigore della cosiddetta 'Legge Cociancich', emendamento alla legge comunitaria del 2015 che disciplina il regime fiscale per gli armatori italiani, prevista per oggi, è "un piccolo, ma significativo passo in avanti sulla strada di un ripristino della legalità nel settore marittimo italiano e della tutela dei diritti dei marittimi italiani" secondo l'armatore Vincenzo Onorato, patron di Moby e Tirrenia.

La norma, pubblicata in Gazzetta Ufficiale l'11 dicembre 2016, come previsto dallo stesso testo firmato dal Senatore del Pd Roberto Cociancich, inizia ad avere effetto da oggi, 18 mesi dopo la sua promulgazione, limitando i benefici fiscali del Registro Internazionale alle sole navi che imbarcano esclusivamente equipaggi italiani o comunitari sulle rotte di cabotaggio (quelle tra due porti nazionali).

"Per la prima volta - sottolinea Onorato - è riconosciuto ufficialmente il grande tradimento", ovvero che i benefici fiscali dovevano essere accordati agli armatori per tutelare l' occupazione dei marittimi italiani, categoria che invece "è stata abbandonata a se stessa da chi aveva il dovere, sancito per legge e violato nelle applicazioni pratiche, di occuparsi di loro" "La Cociancich ha aperto - conclude Onorato - una crepa nel sistema di connivenze fra armamento e sindacato. È ora necessario non mollare la presa e realizzare in tempi brevissimi una revisione totale della legge sul tema, in un momento in cui finalmente nei programmi politici torna ad apparire il concetto di italianità, come valore e obiettivo". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: