Percorso:ANSA > Mare > Crociere e Traghetti > Ambiente: emissioni, Catani (Gnv), serve certezza normativa

Ambiente: emissioni, Catani (Gnv), serve certezza normativa

Maltese (Costa): 'Naturale investire in trasporto sostenibile'

06 giugno, 01:14

(ANSA) - GENOVA, 5 GIU - "Rappresento un gruppo che vale più di 5 milioni di crocieristi: per noi è naturale investire in trasporto sostenibile. Due delle nostre 27 navi sono bi-fuel, sulle altre abbiamo installato scrubber per abbattere le emissioni. Ogni scrubber costa dai 4 ai 6 milioni di euro". Lo ha detto Beniamino Maltese, senior vice president di Costa Crociere (gruppo Carnival) al secondo Forum "Navi Passeggeri e Ambiente" organizzato da The MediTelegraph e Il Secolo XIX in collaborazione con Confitarma. Sul tema della sostenibilità è intervenuto anche Matteo Catani, amministratore delegato di Grandi Navi Veloci: "Investire in navi eco-sostenibili è doveroso, ma per farlo gli armatori hanno bisogno di una certezza normativa che oggi non c'è. Gli investimenti in tecnologia e le scelte dei singoli player, come il ricorso a carburanti a basso contenuto di zolfo, sono fondamentali ma non bastano: serve una migliore organizzazione dell'intero sistema del trasporto marittimo". Anche nel caso dei traghetti, il problema principale riguarda la logistica del rifornimento. "Ma rispetto alle crociere abbiamo una difficoltà in più - ha detto Catani - i traghetti partono e arrivano in porti fissi. Questi sono i problemi da affrontare".

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: