Percorso:ANSA > Mare > Ambiente e Pesca > Pesca: Caputo, Regione dichiari stato di crisi in Sicilia

Pesca: Caputo, Regione dichiari stato di crisi in Sicilia

Negli ultimi 35 anni le imbarcazioni sono diminuite del 35%

29 agosto, 17:32
(ANSA) - PALERMO, 29 AGO - "La pesca siciliana nella indifferenza della politica e delle istituzioni sta morendo. Un settore produttive che negli anni ha garantito elevati livelli di occupazione con un consistente ritorno in termini di sviluppo economico, oggi vive uno stato di gravissima crisi che sta determinando il fallimento di intere piccole aziende legate alla pesca". Lo dice Salvino Caputo, commissario provinciale per i comuni al voto di Noi con Salvini, che dopo avere incontrato una delegazione di operatori del settore tra Porticello e Sciacca ha chiesto al governo regionale di dichiarare lo stato di crisi del settore produttivo e di attivare iniziative a sostegno dei pescatori.

"Negli ultimi 35 anni - prosegue Caputo - le imbarcazioni sono diminuite del 35 per cento. Nell'intera regione si sono perduti migliaia di posti di lavoro legati alla pesca e all'intera catena produttiva. Oltre il 70 per cento del prodotto consumato in Sicilia proviene da paesi come le Filippine, il Cile e altri mercati asiatici. Tutto questo determina una grave concorrenza che il nostro settore già provato da politiche vessatorie da parte della Unione Europea e dagli alti costi del carburante e delle manutenzioni non può certamente reggere".

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA