Percorso:ANSA > Mare > Ambiente e Pesca > Marevivo, in campo contro pescatori datteri mare

Marevivo, in campo contro pescatori datteri mare

Sinergia ribadita in un incontro pubblico a Capri

22 aprile, 14:34
Marevivo, in campo contro pescatori datteri mare Marevivo, in campo contro pescatori datteri mare

(ANSA) - CAPRI (NAPOLI), 22 APR - Una task force e una sinergia a Capri, tra Marevivo, capitaneria di porto, forze dell'ordine, marinai e associazioni locali, contro i pescatori di datteri di mare. Nel corso di un incontro, che si è tenuto nella sede dello Yacht Club Capri presieduto da Marino Lembo, si è parlato dell'annoso problema della pesca illegale, ancora presente sull'isola, in particolare quella drammaticamente distruttiva al dattero di mare. "La pesca dei datteri - ha detto la presidente nazionale di Marevivo, Rosalba Giugni - è vietata in Italia dall'88 e quella illegale provoca all'ambiente sottomarino guasti irreparabili: per un piatto di spaghetti illegale si distrugge un metro quadrato di habitat marino.

Questi molluschi vivono infatti nelle rocce e crescono nella stessa tana che si fabbricano su misura. Per estrarli è necessario rompere la roccia usando la forza, martelli pneumatici compresi". Al termine dell'incontro, la presidente Giugni ha ribadito: "Non bisogna arrendersi, non si può consentire che la grande ricchezza di biodiversità sia messa sotto scacco da un esiguo gruppo di uomini, anche se pericolosi.

Non dimentichiamo l'importanza del mare che non è solo un luogo per le vacanze, per la pesca o per il trasporto, ma rappresenta il 71% della superficie del pianeta, produce più del 50% dell'ossigeno che respiriamo e assorbe un terzo dell'anidride carbonica, gas responsabile dei cambiamenti climatici". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: