Percorso:ANSA > Mare > Porti e Logistica > Venezia: Grandi navi, l'Autorità portuale ricorre al Mibac

Venezia: Grandi navi, l'Autorità portuale ricorre al Mibac

Si tratta di aspetto tecnico su questioni gerarchiche

15 marzo, 15:26

(ANSA) - VENEZIA, 15 MAR - "L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Settentrionale è ovviamente favorevole alla tutela della città e dell'ambiente veneziano. Per questo l'Ente ha proceduto, come atto dovuto, a proporre un ricorso gerarchico per ribadire la competenza sulle aree interessate dal provvedimento, così come previsto dalla legge, propria del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che esercita attraverso la propria articolazione funzionale ovvero l'Autorità di Sistema". Lo afferma in una nota l'Autorità portuale precisando che il ricorso avverso è rivolto al Mibac e sulla questione Grandi navi da crociera.

Sulla sensibilità alla questione ambientale, rileva l'Autorità è la testimonianza "delle numerose iniziative e politiche volte a garantire piena integrazione della sostenibilità ambientale e della sostenibilità economica delle attività portuali". Il ricorso é "una decisione volta a tutelare l'integrazione della sostenibilità ambientale ed economica delle attività portuali - aggiunge - ma, ancor più, a tutelare l'operatività del Canale della Giudecca a favore dei cittadini di Venezia". "L'imposizione di un vincolo, così come formulata dal Ministero per i beni e le attività culturali sul Canale della Giudecca e sul Bacino di San Marco - conclude l'Autorità - metterebbe infatti a serio rischio la possibilità non solo di transito delle navi da crociera, di qualsiasi stazza, ma anche il trasporto pubblico e il trasporto urbano di merci e persone che ricorrono, per operare, agli spazi dati in concessioni a istituzioni pubbliche e soggetti privati". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: