Percorso:ANSA > Mare > Porti e Logistica > Porti: hanno destino 'verde' catene logistiche marittime

Porti: hanno destino 'verde' catene logistiche marittime

A Venezia Conferenze su Green Ports e Green Port Logistics

23 febbraio, 15:20
Il Ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo Il Ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo

 (ANSA) - VENEZIA, 25 FEB - E' sempre più importante il ruolo dei porti all'interno di una catena logistica che si sta cercando di rendere più 'verde'. E' stato questo lo spunto di partenza della sessione introduttiva delle conferenze 'Energy for Green Ports' e 'Green Port Logistics', che hanno preso il via questa mattina al terminal 103 della Marittima di Venezia e che proseguiranno fino a domani con una serie di sessioni dedicate ai temi della catena logistica, del ruolo dei porti e delle fonti di energia sostenibile.

Ad aprire i lavori è stato il presidente dell'Autorità Portuale di Venezia, Paolo Costa, che ha letto il messaggio inviatogli per l'occasione dal ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo.

"Lo sviluppo dei porti italiani - ha riferito Costa, riportando le parole del ministro - deve seguire una rotta ecosostenibile, con nuovi modelli che coniughino tradizione marittima e futuro, cercando sinergie che coniughino interessi economici e ambientali. Perché la sostenibilità ambientale è la scelta vincente".Costa ha poi esposto le proprie riflessioni.

"I porti - ha detto - sono infrastrutture strategiche che assecondano le nuove esigenze della realtà produttiva. E il Porto di Venezia cerca di porre il proprio impegno in entrambe le questioni, consapevole che bisogna puntare sul rendere più sostenibile ogni atto che facciamo dentro le aree portuali, ma che anche questo obiettivo rischia di essere limitato se non inserito nella prospettiva di costruire un'intera catena logistica verde". (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati