Tartufo Sibillini a Miami con Bottura

Cena in Florida con parterre chef a base tubero dell'Ascolano

Grazie allo chef stellato Massimo Bottura, recentemente protagonista ad Amandola (Fermo) per "Diamanti a tavola", il tartufo dei Sibillini è stato protagonista della cena di beneficienza che si è svolta domenica 1 dicembre a Miami. Il ricavato è stato devoluto a "Food for Soul," l'organizzazione non profit fondata da Bottura e Lara Gilmore, per ridurre lo spreco alimentare e incoraggiare l'inclusione sociale. Ai fornelli quattro chef stellati, tra cui Bottura, che ha arricchito i suoi tortellini in crema di parmigiano con il tartufo bianco pregiato proveniente dai Sibillini.
    Lo chef modenese ha voluto contribuire alla rinascita del territorio montano terremotato in accordo con il Comune di Amandola e la Tuber Communications, offrendo al Tartufo dei Sibillini una vetrina straordinaria come appunto la cena "Once Upon a Kitchen", un'esperienza sensoriale senza precedenti, che si è tenuta al New World Center di Miami Beach. Oltre a Bottura, gli altri chef coinvolti sono stati Mauro Colagreco, del ristorante Mirazur di Menton (Francia), designato dalla World's Best Restaurant, la classifica dei ristoranti più influenti al mondo, miglior ristorante del 2019; Alex Atala, chef brasiliano del ristorante D.O.M di San Paolo e Antonio Bachour, pasticciere statunitense tra i più famosi al mondo. Nell'ambito del progetto della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli il tartufo bianco pregiato è stato offerto dall'azienda Angellozzi Tartuficoltura di Roccafluvione (Ascoli Piceno).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere