Pieralisi, i primi 3 vini bio su mercato

Cantina nata nel 2012, annunciati altri tre prodotti per il 2018

(ANSA) - JESI (ANCONA), 4 SET - Primi frutti per le Tenute Pieralisi, azienda vitivinicola fondata nel 2012 all'interno del gruppo Pieralisi. Collegata alla storica cantina Monteschiavo, l'azienda si propone al mercato con una vocazione al biologico, al vegan, alla bassa resa in vigna e all'alta qualità in bottiglia, e punta sull'alta ristorazione e le enoteche. Oggi, nella sede dell'azienda a Jesi, sono stati presentati i primi tre vini, frutto della collaborazione con l'enologo Carlo Ferrini: il Verdicchio dei Castelli di Jesi doc Classico Superiore 2016 Villaia, il Rosso Piceno doc 2015 Caccialepre, e il Rosso Piceno doc 2013 Re di Ras. Una produzione ridottissima (6.000 bottiglie per i primi due, 3.000 per il terzo), con 10 ettari dedicati nella vigna Colle del Sole; dalla stessa vigna nasceranno, nel 2018, altri tre vini che andranno a completare la gamma, due metodo classico di Verdicchio spumantizzato e un Verdicchio Riserva. A fine settembre 2017 uscirà infine in commercio un nuovo olio, il Verde di San Settimio, raccolta precoce per un centinaio di bottiglie. Circa 750mila euro gli investimenti sostenuti in cantina e in vigna, e oltre 100mila la spesa annua per il biologico. Il progetto vitivinicolo è stato presentato dalla famiglia proprietaria, con il presidente Gennaro Pieralisi e l'ad Andrea Pieralisi, dal direttore commerciale Davide Orrù, e dagli enologi Carlo Ferrini e Simone Schiaffino. "Siamo convinti- hanno detto i Pieralisi - che il rispetto per il territorio, l'ambiente e la genuinità all'origine siano la chiave per creare un prodotto di eccellenza. Dopo 4 anni di investimenti andiamo alla prova dei mercati". "Un grande lavoro di squadra - hanno spiegato gli enologi- che ha implicato un lavoro pazzesco in vigna e in cantina, su vigneti completamente riconvertiti a biologico e una filosofia indirizzata a un prodotto al 100% uva con lieviti che si sviluppano naturalmente sul grappolo per sentori naturali e alla ricerca sempre più del tipico, nel rispetto della tradizione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere