Sindaco Ancona, coesione è vantaggiosa

Mancinelli a Bruxelles, iniziativa europea per integrazione

La risposta dei sovranisti ai problemi legati all'immigrazione, "oltre a non essere condivisibile sul piano morale, secondo me non lo è neanche su quello dell'efficacia, perché è la risposta sbagliata a un problema reale". Così la sindaca di Ancona, Valeria Mancinelli (Pd), durante la diretta di ANSA all'interno del progetto 'La tua Europa', realizzata a margine della plenaria del Comitato europeo delle Regioni. Mancinelli, vincitrice del premio 'World Mayor 2018', è stata invitata a intervenire a Bruxelles per partecipare al lancio dell'iniziativa europea 'Città e regioni per l'integrazione'. Se da una parte c'è la risposta "sbagliata" dei sovranisti, ha spiegato la sindaca, "sull'altro fronte l'errore è non considerare l'ampiezza del problema". "Spesso passa un'idea sbagliata: che la coesione sociale e la cooperazione fra gli individui sia solo un buon sentimento", ha spiegato. "Sì, è una cosa buona e giusta, ma è anche conveniente". "Perché - ha aggiunto - è evidente che se non c'è integrazione e coesione sociale campiamo tutti molto peggio. Non è quindi solo un buon sentimento, ma un nostro interesse, anche egoistico, il praticare politiche sociali d'integrazione. Ma dobbiamo praticarle, non predicarle". La sindaca ha anche messo l'accento sul fatto che siano i territori a essere in prima linea su queste problematiche, "dunque è evidente che le città siano interessate a questo tema, alle politiche e alle risorse che devono essere destinate a questo scopo".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere