Sisma, a Ussita due sindaci dimissionari

Nuovo commissario per paese maceratese piccolo ma complesso

Tre anni dalla prima grande scossa di terremoto e due sindaci dimissionari. È il caso Ussita, uno dei borghi dell'Appennino marchigiano maggiormente colpiti dagli eventi sismici del 2016. Dopo Marco Rinaldi, alcuni giorni fa a gettare la spugna è stato anche Vincenzo Marini Marini. Così, in appena 36 mesi, la comunità ussitana si ritrova a essere governata ancora da un commissario, Giuseppe Fraticelli, fresco di nomina prefettizia. A gestire la fase di transizione del dopo Rinaldi era stato Mauro Passerotti.
    Ma perché a Ussita tutti i sindaci che si sono trovati a gestire il post sisma se ne sono andati? A rispondere alcuni residenti del luogo, tra questi Bruno Falconetti, titolare del bar che si trova sulla piazza e un passato da amministratore pubblico: "Credo che governare questo paese, seppur piccolo, non sia semplice, per far fronte a tutte le questioni occorre un sindaco a tempo pieno".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere