Chiaravalle: pm, fu omicidio premeditato

Chiesto rinvio a giudizio per Marinangeli affetto da ludopatia

(ANSA) - ANCONA, 9 LUG - Omicidio di Emma Grilli, la Procura di Ancona ha chiesto il rinvio a giudizio per Maurizio Marinangeli, il 58enne affetto da ludopatia accusato di aver ucciso la vicina di casa il 17 luglio dello scorso anno, a Chiaravalle, in una abitazione di via Verdi. Cambiato il capo d'imputazione dove la posizione dell'indagato, attualmente in carcere a Montacuto, si è aggravata perché il pm Paolo Gubinelli gli ha contestato l'omicidio premeditato. Inizialmente l'accusa era stata di omicidio volontario e rapina (anche quest'ultimo reato è tuttora contestato). L'udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 23 luglio. Marinangeli ha cambiato avvocato affidando la difesa ora ai legali Raffaele Sebastianelli del foro di Ancona e Emiliano Carnevali del foro di Ascoli.
    Emma Grilli aveva 85 anni. Per la morte della donna i carabinieri avevano arrestato dopo dieci giorni il vicino di casa, Marinangeli, che avrebbe rubato alcune collanine d'oro da rivendere per avere soldi da spendere poi nel gioco.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere