Restauro stucchi Brandani a Senigallia

Intervento a Palazzetto Baviera grazie all'art bonus

Ci sono voluti due anni di lavori e 35mila euro per restaurare e riportare all'antico splendore i soffitti a stucco di Palazzetto Baviera, l'edificio in piazza del Duca a Senigallia che ospita l'opera dell'artista urbinate Federico Brandani (1520-1575), realizzata tra il 1560 e il 1566 e commissionata dall'umanista Giuseppe Baviera. Il restauro ha interessato sei sale: la sala dell'Antico Testamento, la sala delle fatiche di Ercole, la sala di Ilio, la sala della Roma Repubblicana, quella della Roma Imperiale e il Camerino della Vittoria. E' stato eseguito dalla ditta Alchemy di Fermo, già intervenuta nel duomo di Massa Marittima, al Museo del Bargello a Firenze e al corridoio vasariano degli Uffizi, a Palazzo Falconi a Fermo e a Recanati nel portale duecentesco della chiesa di Santa Maria di Castelnuovo. Il 6 luglio la presentazione al pubblico dell'intervento, reso possibile grazie all'azienda corinaldese Box Marche Spa attraverso il meccanismo dell'art bonus.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere