Mercatone Uno,Ceriscioli,Mise intervenga

120 lavoratori interessati in 3 punti vendita Marche

"Un comportamento inaccettabile, che necessita di un intervento imminente da parte del Ministero.
    Non può essere assolutamente rinviato l'incontro del 30 maggio al Mise a tutela dei lavoratori e di un indotto fondamentale per il territorio. Ci aspettiamo un intervento deciso per risolvere questa criticità". Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli sulla vicenda Mercatone Uno. "Noi ci eravamo già attivati a novembre 2018 con Anpal Sevizi per il punto vendita di Ancona ex 'Tre Stelle' per supportare i centri per l'impiego.
    Per il punto vendita di Ancona ci siamo impegnati prontamente per ricollocare i 14 lavoratori. Sono ancora 3 i punti vendita delle Marche (Monsano, Civitanova e Pesaro) - seguita il governatore -, per 120 dipendenti complessivi. Sarebbe un dramma in un momento così difficile non trovare una soluzione. Il 30 maggio era già previsto l'incontro al Mise sul preannunciato piano di ricapitalizzazione dell'azienda e l'apertura della procedura di concordato preventivo".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere