Processo simulato, studente 'condannato'

A Urbino 'udienza' con magistrati, legali e ragazzi

(ANSA) - URBINO, 19 MAG - Per il terzo anno l'aula delle udienze penali del Tribunale di Urbino è stata al centro della simulazione di un processo penale che ha visto per protagonisti gli studenti dell'istituto omnicomprensivo "Della Rovere" di Urbania nell'ambito del progetto "Metti un like alla legalità", promosso dal Comitato genitori con i patrocini della Provincia di Pesaro Urbino e dei Comuni di Urbania e Peglio. Sessanta allievi delle classi terze hanno interpretato i ruoli dell'imputato, della vittima, dei testimoni, della giuria popolare e del pubblico, insieme al giudice Andrea Piersantelli, al pm Simonetta Catani, all'avv. Mauro Gregorini e all'ispettore di polizia Flavio Salvi. Il caso simulato ha riguardato lo spaccio di 10 grammi di marijuana da parte di uno studente ad un suo coetaneo, poi minacciato con un coltello affinchè non facesse il suo nome alla polizia. Il processo si è concluso con la condanna a 3 anni e 6 mesi di reclusione, 3mila euro di multa e pagamento delle spese processuali per tentata estorsione.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere