50 anni Univpm, festa con l'arte

Progetto Polytechne fino 31/10,opere ponte tra scienza e ricerca

Dalle opere in travertino di Giuliano Giuliani, artista che vive in una cava e sa renderlo quasi una pelle, all'autopsia di un quadro di Antonella Mazzoni raffigurante l'oceano, eseguita da chirurghi della facoltà di Medicina, in uno di cinque progetti che resteranno in via permanente. Per i 50 anni dell'Università politecnica delle Marche, fino al 31 ottobre, al via "Polytechne" che non è solo una mostra d'arte, ma un ponte tra cultura scientifica e ricerca estetica: una serie di opere d'arte contemporanea installate nelle cinque aree universitarie (Medicina, Economia, Agraria, Scienze e Ingegneria) situate in vari punti di Ancona per creare un'integrazione tra arte e scienza nel nome della ricerca. Ci saranno anche performance, talk, proiezioni e incontri.
    L'iniziativa è stata presentata dal curatore Valerio Dehò, insegnante di Estetica all'Accademia di belle arti di Bologna, dal coordinatore prof. Paolo Clini, dal rettore Sauro Longhi e da uno degli artisti, Bruno Mangiaterra.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere