Lo Cascio apre Città del Libro a Urbino

VI edizione del festival guarda a Volponi e 'Pianeti irritabili'

Sarà dedicata ai 'Pianeti irritabili', un tributo a Paolo Volponi, alle sue opere e al suo sguardo sulla città, la sesta edizione del festival 'Urbino e le Città del Libro', che si inaugura il 17 maggio. Ad aprire la manifestazione sarà Luigi Lo Cascio con il suo esordio letterario 'Ogni ricordo un fiore' (Feltrinelli). Fino a domenica 19 maggio la città ospiterà incontri, letture, concerti e mostre con tra gli ospiti principali Neri Marcoré, Pier Paolo Giannubilo, Antonio Moresco, Vanni Santoni e lo scrittore Anthony Cartwright, tra i protagonisti della giornata conclusiva con il suo romanzo, 'Il taglio' (66thand2nd), con cui si addentra nelle ragioni profonde della Brexit, tra la povertà, la rabbia e solitudine delle periferie.
    Le mostre sono dedicate ai lavori di Mara Cerri, alla carriera artistica dell'illustratore Giovanni Mulazzani e c'è anche una collettiva di opere realizzate da illustratori con una BIC 4 colori, sfida lanciata dal curatore Alessandro Baronciani.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere