Tac ultima generazione a Pesaro

Adatta a grandi obesi, minima dose radiazioni

Una nuova Tac, top di gamma e di ultima generazione nel segmento delle tecnologie sanitarie per la diagnostica per immagini, è stata inaugurata presso il presidio San Salvatore di Pesaro dell'azienda ospedaliera Marche Nord. Un investimento di oltre un milione di euro da parte della Regione Marche che mette in grado di eseguire scansioni rapide ad altissima definizione, utilizzando una minima dose di radiazione. Il macchinario è adatto anche ai grandi obesi, che fino ad oggi dovevano rivolgersi altrove. "In Italia ci sono meno di 10 apparecchiature di questo modello e ancor meno con la configurazione bariatrica scelta da Marche Nord - spiega il direttore generale Maria Capalbo -. Anche i pazienti claustrofobici non avranno problemi, visto l'ampia apertura del gantry (78 cm)". "Si tratta di un bel percorso - spiega il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli - sugli investimenti in sanità per nuove tecnologie e più qualità nei servizi. Sono stati sbloccatti 200 milioni di investimenti".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere