Fincantieri, Stecconi, raddoppio Ancona

Indispensabile per grandi navi. Ora lavoro fino al 2023

(ANSA) - ANCONA, 9 FEB - "Abbiamo un bellissimo carico di lavoro, che non è mai stato così ricco, ma bisogna prepararsi per il futuro". Lo ha detto Giovanni Stecconi, direttore dello stabilimento Fincantieri di Ancona, dove è stata varata la nave da crociera Seven Seas Splendor. Il futuro si traduce nel progetto di raddoppio del sito Fincantieri per produrre navi con una stazza di 100 mila tonnellate. "Adesso utilizziamo una banchina temporanea per mettere due navi in acqua, grazie all'Autorità di sistema portuale - ha spiegato Stecconi -, se dobbiamo produrre una nave da 100 mila tonnellate, dobbiamo allungare il bacino e fare un'altra banchina, vera, in modo da poter lavorare su due navi di quella taglia. Un impegno importante che Fincantieri ha già intrapreso, pronta ad investire su questo progetto". Serve il supporto delle istituzioni. L'ampliamento dello stabilimento, dove potrebbero trovare posto altre mille persone oltre alle 3 mila ora occupate, potrebbe essere realizzato in due-tre anni, con un investimento di 80 milioni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere