Pesaro, Parigi, Firenze per Rossini 150

Clou celebrazioni tra musica, intervista impossibile, gourmet

Il 13 novembre 1868, esattamente 150 anni fa, moriva Gioachino Rossini. Le celebrazioni per l'anniversario, organizzate dal Comune di Pesaro e dall'Accademia Rossiniana, sono al culmine e coinvolgono le "sue" tre città: Pesaro, dove è nato, Parigi, dove ha trascorso metà della sua vita, e Firenze, dove è sepolto a Santa Croce. In calendario lo Stabat Mater, la Petite Messe Solennelle, Cenerentola, un incontro con Alessandro Baricco, un'intervista immaginaria, un pranzo di gala gourmet, ma anche convegni, cerimonie e la deposizione di corone di fiori al Père-Lachaise e in Santa Croce. A Pesaro è in programma anche la presentazione del francobollo speciale emesso per l'anniversario rossiniano. A Parigi presso l'Istituto Italiano di Cultura, oltre all'appuntamento con Baricco, sarà Paolo Bonacelli a vestire i panni di Rossini per un'intervista impossibile alla giornalista Patricia Martin di France Inter. Firenze celebra l'anniversario con una quarantina di eventi, tra cui La Cenerentola.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere