Sala negata CasaPound, gip archivia

Ricci fu messo sotto scorta per minacce ricevute

Nessun abuso d'ufficio da parte del sindaco Matteo Ricci nella vicenda della sala comunale negata a Casapound per la presentazione di un libro lo scorso dicembre a Pesaro. Il gip ha accolto la richiesta di archiviazione del fascicolo fatta dalla Procura, rigettando l'opposizione del legale di CasaPound. "L'ipotesi investigativa iniziale sostenuta dal denunciante - scrive il gip - muove dall'assunto che sia stata negata un'autorizzazione amministrativa da pubblici ufficiali per mere ragioni di discriminazione politica. Non tiene conto del fatto che il provvedimento non appare né illecito né palesemente illegittimo e come tale doveva essere censurato davanti al giudice amministrativo". Per Ricci, "CasaPound esce sconfitta su tutta la linea. Nascondendosi dietro un'associazione aveva chiesto la sala, che non sono io a concedere. Scoperto il piano, hanno cercato lo scontro politico e giudiziario. Non hanno raccolto niente. Hanno indotto, questo sì, il questore a mettermi la scorta per qualche giorno".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere