Trionfo per Pizzi e il Barbiere al Rof

Oltre 10 minuti di applausi, entusiasmo per cantanti e direttore

Oltre dieci minuti di applausi, con il pubblico del Rossini Opera Festival in delirio che ha richiamato gli artisti in scena più volte e un gran battere di piedi sul pavimento di legno. E' l'accoglienza trionfale tributata all'Adriatic Arena di Pesaro per il Barbiere di Siviglia, con regia, scene e costumi di Pierluigi Pizzi, al suo debutto a 88 anni con il capolavoro più amato e rappresentato di Rossini. Un trionfo che ha premiato in egual misura la parte musicale con un cast inappuntabile (Maxim Mironov, Pietro Spagnoli, Aya Wakizono, Davide Luciano, Michele Pertusi, Elena Zilio e William Corrò) e la direzione trascinante di Yves Abel alla guida dell'Orchestra Sinfonica della Rai e del coro del Teatro Ventidio Basso, e l'intelligente lettura scenica di Pizzi, che ha puntato su un allestimento essenziale, enfatizzando il gioco scenico tra i personaggi e considerando il capolavoro rossiniano, con libretto di Cesare Sterbini, tratto dal testo di Beaumarchais, una commedia a tutto tondo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere