Sequestri documenti Prociv Marche su Sae

Indagini Gdf su disposizione Procura di Ancona su subappalti

(ANSA) - ANCONA, 20 LUG - Perquisizioni e sequestri di pc e documenti negli uffici della protezione civile della Regione Marche sono stati effettuati dalla Guardia di finanza su disposizione della Procura di Ancona. Il provvedimento - anticipa oggi il Corriere Adriatico - rientra in una serie di approfondimenti su presunte irregolarità in materia di subappalti per la realizzazione delle Sae (Soluzioni abitative di emergenza), le casette per i terremotati con abitazioni inagibili. Secondo il quotidiano le Fiamme Gialle hanno prelevato, tra l'altro, i pc del dirigente della Protezione civile regionale David Piccinini e di alcuni funzionari, oltre a varia documentazione. Nelle Marche le Sae sono state fornite, nell'ambito di un accordo quadro nazionale, dal Consorzio Arcale, rete di imprese toscane, emiliane e umbre, che ha già lavorato in occasione dei terremoti in Abruzzo e in Emilia.
    Nelle Marche, la regione con il maggior numero di sfollati a causa del sisma del 2016, la consegna delle casette (circa 1.900) è quasi completata.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere