Studio polveri sottili e pollini Ancona

Regione, Comune e Adsp, informazioni a cittadini e azioni mirate

Azioni mirate per effetti mitigativi dell'inquinamento in città (piantumazione di alberi non allergenici, spostamento della viabilità) ma anche pannelli elettronici per informare e consigliare i cittadini a seconda dei livelli di polveri sottili e di pollini nelle varie zone.
    Saranno i futuri passi da compiere sulla base dei risultati di un studio biennale pilota finanziato da Regione Marche (50%), Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Centrale e dal Comune di Ancona, che vede il capoluogo protagonista, prima città italiana che avrà un monitoraggio completo. Con due centraline (una alla Cittadella e una mobile ora alla Palombella) e un rilevatore di pollini, il progetto coordinato dal presidente onorario della Società italiana di Allergologia prof. Floriano Bonifazi, verificherà nei vari quartieri i livelli di Pm10, Pm2,5 ma anche di pollini e spore sulla base di modelli scientifici. Il costo del progetto, che potrà esser riutilizzato come modello per altri Comuni, è di circa 200 mila euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere