Porti, nuova banchina attracco crociere

Riunione cluster, fondali a 14 mt e team per viabilità

Una nuova banchina realizzata da Fincantieri per allargare lo stabilimento, una nuova vasca per la costruzione di navi fino a 305 mt di lunghezza, una nuova banchina per l'attracco delle navi da crociera e lo spostamento del parcheggio dei tir dal Molo Rizzi allo scalo Marotti che ospiterà la sede della Guardia di Finanza e delle Dogane. Sono i progetti di sviluppo del porto di Ancona illustrati da Rodolfo Giampieri, presidente dell'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Centrale, nella riunione del cluster del porto in occasione di un incontro organizzato da Confartigianato con i rappresentanti delle categorie economiche interessate. Per aumentare l'attrattività dello scalo si lavora per portare i fondali della Banchina Marche a 14 mt al fine di ospitare navi di grande tonnellaggio. In estate verrà demolita 'l'incompiuta' nella nuova darsena per rendere disponibili 10 mila metri quadrati per la movimentazione dei contenitori. Un team affronterà la questioni viabilità e parcheggi alla Zipa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere