Terremoto, sciopero operai casette Visso

Fermi 21 lavoratori, in assenza saldo altra astensione 20 aprile

Primo sciopero degli operai nei cantieri per le casette post terremoto 2016. Dalle 7 alle 11 di oggi 21 lavoratori impegnati nel cantiere Sae di via Cesare Battisti a Visso (Macerata) hanno incrociato le braccia.
    In un incontro con i sindacalisti della Cgil, hanno lamentato di aver ricevuto soltanto acconti da settembre in poi, sottolineando altresì l'assenza di buste paga e di visite mediche e riferendo di contratti non firmati e di alcuni infortuni non denunciati. Qualche operaio dovrebbe ancora ricevere complessivamente tra i cinque e i seimila euro. In mattinata in cantiere è arrivato Franco Marsili, titolare dell'azienda impegnata nel cantiere: ha dichiarato di aver sempre pagato tutti fin da settembre, sostenendo di non aver versato il Tfr solo perché i lavoratori lo riceveranno a fine rapporto. Al termine della riunione sindacale dei lavoratori in sciopero, i partecipanti hanno deciso che, se entro giovedì non arriveranno gli stipendi arretrati, da venerdì scatterà un nuovo sciopero.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere