Smart Village per non autosufficienti

Piattaforma tecnologica anziani-servizi, al via sperimentazione

Da un nuovo modo di pensare all'assistenza domiciliare per le persone non autosufficienti nasce il Progetto Sperimentale Smart Village, presentato a Fermo dall'Università Politecnica delle Marche, dell'Ats (Ambito territoriale Sociale) XIX di Fermo, dell'Asur Marche e dai Comuni del territorio fermano-maceratese che hanno aderito all'iniziativa che intende migliorare la qualità della vita della popolazione anziana con l'impiego di tecnologie. Con una piattaforma web l'operatore sociale del servizio di assistenza domiciliare (Sad) metterà in contatto il paziente con il proprio medico di base, le farmacie e i servizi sanitari eventualmente necessari. L'assistenza alla persona diventa modulare, con servizi su misura per l'utente, che potrà rimanere più in salute e più a lungo presso il proprio domicilio. Per ora inizia la sperimentazione che durerà 12 mesi e coinvolgerà fino a 200 famiglie con persone non autosufficienti residenti nei Comuni aderenti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere