Questura Ascoli, sala audizioni protette

Ambiente dedicato per incontro vittime-operatori polizia

(ANSA) - ASCOLI PIENO, 10 MAR - Una sala per le audizioni protette di persone in condizioni di particolare vulnerabilità, nella sede della Squadra Mobile. L'ha inaugurata la Questura di Ascoli Piceno in occasione dell'8 marzo, Festa della Donna, e in attuazione della campagna di sensibilizzazione promossa dalla Polizia di Stato "Questo non è amore". Una sala 'dedicata', pensata come un luogo accogliente in cui gli operatori della polizia possano ascoltare, consigliare e proteggere nelle migliori condizioni di riservatezza e sicurezza le vittime di reati come violenze sessuali, maltrattamenti in famiglia, stalking, un momento delicato nella fase dell'avvio di un'indagine. La sala è stata resa più accogliente possibile allo scopo di fare sentire la vittima in un luogo familiare e meno freddo rispetto ad un normale ufficio di polizia grazie alla realizzazione di un dipinto acrilico su parete ad opera dell'artista ascolana Cristina Lanotte, illustratrice ed insegnate di educazione artistica.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere