Fratello prende a sprangate sorella, operata

Lite in famiglie, forse questioni eredità. Lui in stato di fermo

Antonietta Ficcadenti, la donna presa a sprangate dal fratello durante una lite familiare a Cupramarittima, è stata sottoposta ad un intervento chirurgico nell'ospedale di Torrette di Ancona. Ora si trova in rianimazione. Il fratello Emidio è invece nel carcere di Fermo, accusato di tentato omicidio.

E' finita in tragedia una lite in famiglia avvenuta nelle campagne di Cupramarittima, in provincia di Ascoli Piceno. Un uomo di 56 anni ha aggredito a colpi di spranga la sorella di 58 anni, ferendola, e poi ha lui stesso chiamato i carabinieri. La donna è stata trasferita in eliambulanza all'ospedale regionale di Torrette di Ancona in condizioni gravissime. L'uomo, un agricoltore, è in stato di fermo presso la caserma dei carabinieri di San Benedetto del Tronto. L'uomo, Emidio Ficcadenti, è accusato di tentato omicidio dalla Procura della Repubblica di Fermo competente per territorio. La sorella, Antonietta, era andata a casa del fratello per fare visita all'anziano padre. La lite tra i due sarebbe legata a dissidi familiari. forse a questioni economiche. Ficcadenti, incensurato, è stato rinchiuso nel carcere di Fermo. La sorella si trova in rianimazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere