Henri Cartier-Bresson Fotografo a Ancona

Alla Mole fino al 17 giugno 140 scatti

Ci sono i celebri ritratti di Henri Matisse e Alberto Giacometti, ma anche gli scatti del funerale di Gandhi in India e del Kuoumintang in Cina tra le 140 foto della mostra 'Henri Cartier-Bresson Fotografo' in programma alla Mole di Ancona dall'8 marzo al 17 giugno. L'esposizione, ha spiegato il curatore Denis Curti, non ha un ordine cronologico, ma segue - com'era nella natura del suo autore - l'impulso delle emozioni che lo spingevano ad immortalare l'attimo, cioè quel momento irripetibile e perfetto in cui "mente, cuore e occhio sono sulla stessa linea". Il percorso della mostra subisce per questo solo divisioni generiche in sezioni realizzate a scopo esemplificativo che vanno dalle 'icone', foto di personaggi celebri del suo tempo, a scatti caratterizzati dalla localizzazione geografica, ma anche immagini della quotidianità che consegna l'istante all'arte: le prostitute di Città del Messico, le strade di Salerno, il salto per schivare le pozzanghere di 'Gare Saint Lazare' (1932) al muro di Berlino.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere