Comi dimissionario, cita caso Pesaro

Fatti troppi errori, ci vuole discussione seria

Il segretario regionale del Pd Marche Francesco Comi è pronto a dimettersi, dopo la debacle del partito, superato da M5s, con la clamorosa esclusione del ministro dell'Interno Minniti e che, stando alle prime indiscrezioni sulla ripartizione della quota proporzionale, potrebbe avere meno parlamentari rispetto al centrodestra. "È mia intenzione parallelamente al percorso indicato dal segretario nazionale, convocare assemblea e direzione regionale, dove mi presenterò dimissionario, per preparare al meglio la nuova fase, un nuovo segretario e rafforzare il governo regionale ed il partito sul territorio" annuncia. "Nessuno di noi vuole archiviare questa sconfitta netta derubricandola ad incidente di percorso". osserva tra l'altro. Per il segretario del Pd marchigiano "serve una discussione seria. "Sono stati fatti troppi errori. Il dato è politico ed è evidente soprattutto a Pesaro, la nostra roccaforte, dove il nostro miglior ministro Minniti ha perso contro un 'non candidato'", lo stellato Cecconi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere