Agriturismo delocalizzato a Montemonaco

Ristorante da 60 posti e camere da letto in struttura in legno

Comprende un ristorante con 60 posti a sedere e nove camere fruibili, altre 7 sono in fase di progettazione nell'antico borgo, la nuova struttura ricettiva in legno la 'Cittadella' delocalizzata, inaugurata oggi a Montemonaco (Ascoli Piceno), uno dei comuni colpiti dal terremoto. Sorge sulla sommità di un panoramico poggio a 800 mt, un luogo ideale per una vacanza nel Parco Nazionale dei Sibillini. Al taglio del nastro erano presenti il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, la vice presidente Anna Casini, il sindaco Onorato Corbelli e il titolare Silvio Antognoli. "La struttura - ha detto Ceriscioli - è stata realizzata con lo spirito giusto perché occorre reagire quando ci troviamo di fronte alle difficoltà. E' il miglior segnale da dare alla nostra comunità e stiamo lavorando per offrire strumenti e opportunità per tutti quelli che hanno voglia di ripartire".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere