Rete 65 istituzioni, stop violenza donne

Bora, adesione massiccia testimonia importanza lotta al fenomeno

(ANSA) - ANCONA, 5 DIC - Una rete di 65 istituzioni che collaborano insieme per contrastare il fenomeno della violenza di genere. L'hanno promossa oggi ad Ancona, firmando un'intesa lanciata dall'assessora regionale alle Pari Opportunità Manuela Bora, l'86% dei soggetti istituzionali invitati a sottoscriverla (ma che potranno sempre aderire in un secondo momento): da Anci e Uncem alle Prefetture, dalla Corte d'Appello alle magistrature, dalle forze di polizia all'Asur, ai sindacati, alle associazioni di medici, psicologi, assistenti sociali e giornalisti, fino al Corecom. "Un'adesione massiccia - ha detto Bora - che coinvolge tutti i settori della cittadinanza nella consapevolezza dell'importanza di combattere il fenomeno. La Regione ha visto negli ultimi 2 anni un incremento di risorse da 100 mila euro a 1,3 milioni di euro". L'intesa raccoglie ed amplia portandoli a sistema i molti protocolli firmati fino ad ora dalle Prefetture nelle province marchigiane per aiutare le vittime e promuovere la prevenzione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere