Borrelli, entro fine anno 80% casette

Borrelli, non normale case con danne lievi ancora non riparate

"Entro la fine dell'anno contiamo di consegnare l'80% delle casette" nella aree del centro Italia colpite dal terremoto. Lo ha detto il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli nel corso di un forum all'ANSA sottolineando che i ritardi che ci sono stati, sono dovuti ai problemi in fase progettuale, che spetta alle amministrazioni locali, e alle questioni relative all'urbanizzazione. Borrelli ha poi definito "non normale" il fatto che dopo oltre un anno dal terremoto "le case che hanno riportato solo lievi danni, vale a dire quelle classificate come 'B' non siano state riparate e che, anzi, non siano nemmeno cominciati i lavori".
    "Devono essere messe a posto subito" ha aggiunto. Quanto all'altro grande problema, quello delle macerie, il capo della Protezione Civile ha ammesso che in strada ci sono ancora 2,3 miliardi di tonnellate. Troppe. "Dobbiamo fare velocemente - ha detto - si farà velocemente, con l'impianto normativo che si sta immaginando con la semplificazione del processo della ricostruzione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere