Disoccupazione a 11,06% 2/o trimestre

Allarme Cgil, per la prima volta sopra dato nazionale (10,94%)

Nel secondo trimestre del 2017, nelle Marche l'occupazione continua a diminuire mentre crescono a dismisura i livelli di disoccupazione, tra l'altro in controtendenza al dato nazionale: è quanto emerge dai dati forniti dall'Istat ed elaborati dall'Ires Cgil Marche. Nelle Marche, il numero degli occupati è sceso a 607 mila unità, oltre 24 mila in meno rispetto allo stesso periodo del 2016, -3,9%, con un calo che interessa lavoro autonomo e dipendente. Sono 75 mila le persone che cercano inutilmente lavoro, in aumento del 12,5% rispetto allo stesso periodo del 2016. Il tasso di disoccupazione si conferma a livelli altissimi, l'11,06%, superando per la prima il tasso di disoccupazione nazionale (10,94%). Molto allarmante - segnala la Cgil - il dato della disoccupazione femminile, al 12,66%.Le Marche sono la nona regione per maggior tasso di disoccupazione, dopo le otto regioni del sud e molto indietro rispetto alla media del centro Italia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere