Regione,comitato controllo e valutazione

Mastrovincenzo, norme chiare e verifica ricadute leggi

Avrà compiti di analisi e di verifica delle misure regionali, esaminando le norme e i loro effetti il Comitato per il controllo delle leggi e la valutazione delle politiche, previsto dall'ultima riforma statutaria e formalmente istituito dal Consiglio regionale delle Marche che ha approvato all'unanimità la delibera per la sua costituzione. Otto i componenti, quattro per la maggioranza, altrettanti per le opposizioni: Gianluca Busilacchi (Mpd), Piero Celani (FI), Enzo Giancarli (Pd), Elena Leonardi (Fdi-An), Giovanni Maggi (M5s), Francesco Micucci (Pd), Federico Talè (Pd), Sandro Zaffiri (Ln). "Svolgere funzioni di controllo sulle leggi e di valutazione sulle politiche è un esercizio di democrazia e di trasparenza che aiuta a costruire norme chiare, semplici, ma soprattutto efficaci per la comunità" osserva il presidente Mastrovincenzo. Grazie al Comitato sarà possibile monitorare anche l'utilizzo delle risorse pubbliche, "integrando o correggendo le misure poco incisive".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere