Si dimette sovrintendente Rof

Risultati importanti, grazie a istituzioni e popolo del festival

L'assemblea degli Enti fondatori del Rof ha nominato nuovo sovrintendente il maestro Ernesto Palacio, che ricoprirà l'incarico sino alla regolare scadenza del mandato. "Si tratta di una scelta di altissimo profilo e che garantisce totale continuità nella gestione" spiega il presidente Matteo Ricci, sindaco di Pesaro. "Questo ci permetterà di affrontare al meglio le Celebrazioni rossiniane del prossimo anno". "Ringrazio il presidente Ricci e l'Assemblea degli Enti fondatori per la fiducia che mi hanno accordato - il commento a caldo di Palacio, direttore artistico del Rof -. Spero di essere all'altezza di questa enorme responsabilità e di portare avanti nel migliore dei modi l'eredità lasciata da Gianfranco Mariotti".

Il sovrintendente del Rossini Opera Festival Gianfranco Mariotti ha deciso "in piena serenità di spirito" di rassegnare le dimissioni. Una scelta - si legge in una nota - fatta "di fronte a recenti perplessità espresse dalla Corte dei Conti su alcuni aspetti del mio contratto con il Rof, allo scopo di consentire il migliore chiarimento della materia e per favorire il previsto avvicendamento nel mio ruolo, non lontano dalla scadenza naturale del mandato". Mariotti è stato sovrintendente del festival per 38 edizioni consecutive. Resta comunque a disposizione per qualsiasi necessità. "Sono consapevole dell'importanza dei risultati raggiunti in tutti questi anni - rileva il sovrintendente - e ringrazio le persone e le istituzioni che ci hanno permesso di realizzarli.

    Ma soprattutto ringrazio tutti i miei più stretti collaboratori, il popolo del Rof, che hanno vissuto accanto a me questa lunga meravigliosa avventura".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere