Sanità Marche, 3.250 nuovi posti lavoro

Ceriscioli: personale, risorse e tecnologie buon punto partenza

Sono 2.700 le assunzioni fatte nel 2016 nel sistema sanitario marchigiano, fra Asur, Inrca, Ospedali riuniti di Ancona, Marche Nord, con altri 486 nuovi contratti in itinere, comprese le stabilizzazioni, e 64 figure specializzate a tempo determinato per affrontare l'emergenza sisma, per un totale di 3.250 nuovi posti di lavoro nel settore, che conta più di 20 mila dipendenti. "Non solo una programmazione importante, con il piano delle assunzioni approvato a settembre, che ha dato un forte impulso - ha detto il presidente della Regione Luca Ceriscioli -, con il 128% di turn over rispetto a quanti hanno lasciato lo scorso anno, ma anche un fatto estremamente concreto che significa mettere nelle condizioni le strutture sanitarie di offrire più servizi, garantire i turni di riposo, stare dentro le regole e dare qualità a quello che si fa". Per Ceriscioli, "personale, risorse, tecnologie sono un buon punto di partenza".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere