Corte Conti, condanne per 2,7 mln euro

36 sentenze di responsabilità, vittime enti locali e Asur

Ammontano a 2,7 milioni i danni accertati con sentenze nel 2016 dalla Corte dei Conti delle Marche. Vittime delle condotte scorrette di pubblici dipendenti, secondo i dati resi noti all'apertura dell'Anno giudiziario contabile, sono stati gli Enti locali (18 casi), lo Stato (13) e le Aree vaste dell'Asur (5). I giudici hanno emesso 55 sentenze: 36 sono quelle per responsabilità erariale di cui 30 di condanna, oltre a tre ordinanze di condanna per 9.250 euro. Il risarcimento più consistente (810 mila euro) è stato addebitato in varia misura all'allora segretario e a un giudice della IV Sezione della Commissione tributaria di Pesaro, a un impiegato dell'Agenzia Entrate di Fano, accusati di concussione e corruzione nella gestione di procedimenti attivati da contribuenti contro atti di imposizione fiscale. A Fermo, 5 dipendenti dell'ospedale (tre infermieri e due tecnici) sono stati condannati a risarcire in solido 30 mila euro all'Asur per aver trafugato specialità farmaceutiche dopanti per prestazioni sportive.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
International Conference - Intermodal Connections in the Adriatic-Ionian Macro Region