Capodacqua si batte per l'Oratorio

Dopo il terremoto punto di ritrovo diventa un viadotto

In mancanza di meglio, anche un viadotto diventa un luogo di ritrovo nei paesi devastati dal sisma. ''Capodacqua è 'zona rossa', e l'unico punto di ritrovo per tutti noi è il viadotto della strada provinciale. Ma non importa, perché quel che conta è stare insieme nel nostro paese. Ci batteremo con tutte le nostre forze affinché rinasca". E' stato il giorno "del cuore" per un gruppo di amici che da varie località della zona erano soliti ritrovarsi a Capodacqua (Ascoli Piceno), nel Parco dei Sibillini, uno dei centri più colpiti dal terremoto del 24 agosto. ''Capodacqua è la meno nominata dai media, ma cerca di tirar su la testa dalle macerie'' e vuole salvare l'Oratorio della Madonna del Sole. Un edificio a pianta ottagonale del 1528, attribuito a Cola dell'Amatrice, e monumento nazionale.
    "E' gravemente danneggiato e a rischio crollo e bisogna intervenire immediatamente: speriamo che qualcuno ci ascolti'' dicono gli amici del viadotto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere