Ordine Marche, Capozza non è giornalista

Lui replica, mai dato esame. Spostato da Pdl per paura inchieste

Francesco Capozza, il vicepresidente del Corecom Marche, ora decaduto dall'incarico, autore del tweet osceno sul suicidio della giovane napoletana protagonista di un video hard diventato virale, ''non è un giornalista. Lo hanno accertato, dopo attente verifiche sull'Albo nazionale e su quelli tenuti a livello regionale, il Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti e l'Ordine dei giornalisti delle Marche''. Visto il curriculum ''non veritiero' di Capozza, l'Ordine delle Marche ''ha informato la procura della Repubblica e il prefetto di Ancona''. Capozza replica: ''sono stato spostato dall'ufficio stampa del Pdl Marche al Corecom dopo la 'bomba' delle inchieste sulle spese dei consigli e dei gruppi regionali. Ho svolto il praticantato giornalistico presso il quotidiano Liberal ma non ho mai dato l'esame di Stato. E comunque, per entrare nel Comitato per le comunicazioni non bisogna essere giornalisti''.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere