Mastrovincenzo, clima ostile profughi

Presidente Consiglio: decisioni alcuni governi europei aberranti

"La memoria è l'unico potente antidoto per non ripercorrere le pagine buie della storia. E' necessario non dimenticare perché possiamo constatare che anche in questi giorni si stanno erigendo muri e steccati, si sta cercando di rendere riconoscibile il diverso. Sono spie di un atteggiamento e di una mentalità che la paura rischia di riattivare e che non sappiamo dove ci possono portare". Il presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo, nell'Aula Magna dell'Università di Macerata per le celebrazioni del Giorno della Memoria, non nasconde le sue preoccupazioni per quanto sta avvenendo in Europa in tema di immigrazione.
    "Quanto deciso dai governi di Olanda, Svezia, Finlandia, Danimarca nei confronti dei profughi - rileva Mastrovincezo - è aberrante. Si è alzato un clima di ostilità verso gli stranieri legittimando, di fatto, sentimenti xenofobi. C'è una dilagante riscossa di egoismi nazionali e un'incapacità dell'Europa di tenerli sotto controllo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie