Licia Pinelli, 50/mo svolta su piazza Fontana

Moglie dell'anarchico, non mi aspettavo le scuse di Sala

(ANSA) - MILANO, 12 DIC - "Quello di quest'anno è un passaggio importante, è una svolta. Ogni parola del presidente sarà un incentivo ad andare avanti per la democrazia. Parlare di mio marito Pino in un certo modo è anche un tassello per la democrazia". Dopo anni di silenzio, nel 50/0 anniversario della strage di Piazza Fontana Licia Rognini, vedova di Giuseppe Pinelli, torna a parlare in un'intervista a Radio Popolare, spiegando che parteciperà oggi al consiglio comunale di Milano, con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
    "Non mi aspettavo che il sindaco Sala chiedesse perdono alla nostra famiglia. E' stato un bel gesto, che ci restituisce qualcosa. Io non mi aspetto niente da nessuno, quello che arriva arriva, come è avvenuto in questi cinquant'anni". Lo ha detto Licia Rognini, vedova di Giuseppe Pinelli, in un'intervista a Radio Popolare. "Su come è morto mio marito la verità noi la conosciamo, noi le cose le sappiamo, poi se qualcuno ha voglia di parlare, parlerà", ha aggiunto.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa