2 anni in Siria, bimba riabbraccia madre

Complessa operazione polizia e pm. Padre la riporta a Milano

(ANSA) - MILANO, 29 NOV - Più di due anni fa, nell'agosto 2017, quando aveva nove anni, con la scusa di condurla in un parco divertimenti il padre, sottraendola alla madre, la portò fino in Siria. Oggi la bambina ha potuto riabbracciare la mamma in Tribunale a Milano dopo una complessa operazione dello Scip della Polizia e della Squadra mobile, coordinata dal pm Cristian Barilli. Per almeno due volte l'uomo, un siriano, aveva promesso di rientrare con la piccola e non l'aveva fatto. Seguito passo passo dagli agenti, oggi è arrivato con lei fino in Tribunale.
    L'uomo, siriano di 42 anni, difeso dall'avvocato Francesco Salaroli, ha accettato, dopo che per due volte aveva promesso agli investigatori di rientrare e non l'aveva fatto, di partire ieri da Damasco con la piccola e, passando per Beirut e Francoforte, è arrivato stamani all'aeroporto di Malpensa e poi in Tribunale nell'aula della nona sezione penale dove, proprio oggi, si teneva l'udienza del processo nel quale è accusato di sottrazione internazionale di minore.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa