Sala, 10/12 marcia contro odio in Italia

Sindaco, ‘vogliamo spersonalizzare ne parlerò a senatrice&

(ANSA) - MILANO, 16 NOV - "Vogliamo una manifestazione senza bandiere politiche, se una volta tanto si riesce male non fa.
    Ovviamente prende spunto dalla situazione di Liliana Segre, però noi la vogliamo anche un po' spersonalizzare. Oggi chiamerò Liliana e gliene parlerò. La nostra vuole essere una battaglia contro l'odio". Lo ha detto il sindaco di Milano Beppe Sala parlando della marcia dei sindaci contro il razzismo e l'antisemitismo che si terrà il 10 dicembre in città.
    "Io al partito dei sindaci non ho mai creduto e non credo. Ma che i sindaci siano insieme" su questi temi "mi sembra una cosa giusta" ha detto Sala. "Penso e mi auguro che arriveranno sindaci da tutte le parti politiche, anche Salvini stesso ha detto 'i nostri è bene che ci siano'. Vedremo" ha aggiunto.
    Tra i sindaci che hanno già aderito all'iniziativa, Sala ha elencato quelli di Bari, di Pesaro, Latina, Siracusa, Belluno e "credo anche Nardella e Appendino".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa