Da terremoto a riscoperta lana con Sease

Capsule collection sostenibile tinta con guado, indaco italiano

(ANSA) - MILANO, 15 NOV - La ricerca della sostenibilità e il riscatto delle popolazioni colpite dal sisma si incrociano nella capsule collection in lana sopravissana di Sease, il brand di Franco e Giacomo Loro Piana.
    Al centro dei 5 modelli da uomo, come giacche da sci, trench e gilet tecnici, la lana di Visso, paese in provincia di Macerata duramente colpito dal terremoto. "L'iniziativa - racconta Franco Loro Piana - nasce perché mio padre con una serie di amici imprenditori due anni fa ha deciso di aiutare le persone di Visso costruendo un nuovo stabilimento dove potessero ripartire con le loro attività artigianali come la ristorazione, chiamato la compagnia dei maestri artigiani. Mentre le famiglie hanno ripreso a lavorare, il lanificio Loro Piana ha capito che lì c'era anche una lana particolare, la sopravissana, che somiglia allo shetland per resistenza e carattere e ha scoperto che c'erano ancora piccole realtà che facevano tecniche di tintura antiche grazie a una pianta, il guado, chiamata l'indaco italiano".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa