Citylife, 100 mln per la porta d'accesso

Due edifici uniti da un portico pubblico, pronti nel 2023

(ANSA) - MILANO, 15 NOV - Generali ha presentato il progetto conclusivo di Citylife, che incornicerà l'area dove sorgono le torri Isozaki, Hadid e Libeskind. Messo a punto dallo studio BIG - Bjarke Ingels Group e selezionato dopo una gara internazionale, prevede la realizzazione di due edifici di diversa altezza uniti da una copertura a portico che creerà un portale d'accesso all'area di Citylife da nord e uno spazio pubblico coperto e vivibile, inserito in un contesto di ampie aree verdi.
    Il costo di quello che vuole essere "un manifesto degli uffici moderni per Generali, un prototipo di quello che vorremmo far gemmare in Europa", "più vicino all'arte che alla tecnica, più all'ispirazione che all'architettura", sarà "ben sopra i 100 milioni di euro di investimento", ha spiegato Aldo Mazzocco, ad di Generali Real Estate.
    La tempistica di costruzione degli edifici, che saranno destinati a uso ufficio, prevede la messa a punto di "una progettazione accurata e meditata" entro "la metà del 2020".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa