Alzheimer, studio anti ossidanti

Ricerca Fatebenefratelli di Genzano e Igea Pharma NV

(ANSA) - MILANO, 12 NOV - L'Alzheimer rappresenta fino all'85% di tutte le forme di demenza: colpisce l'8-10% degli ultra-sessantacinquenni e il 32% degli ultra-ottantenni. Secondo le stime più recenti in Italia i malati sono circa 900 mila ed i nuovi casi sono stimabili in circa 80 mila l'anno. Per contrastarne i sintomi e prevenirne lo sviluppo l'Istituto Fatebenefratelli di Genzano (Roma) e la società del settore Igea Pharma NV hanno avviato una sperimentazione per dimostrare l'efficacia degli anti ossidanti contro i disturbi causati dalla patologia.
    La ricerca coinvolge 40 persone con forme lievi di demenza di Alzheimer per un periodo di 12 mesi: due gruppi si alternano in periodi di sei mesi assumendo l'integratore Alz1 Tab (euvitase), a base di oleuropeina e glutatione biodisponibile. I soggetti coinvolti vengono valutati a sei e dodici mesi con test neuropsicologici.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa