Carabiniere testimonia a processo: quando Sy diede fuoco al bus

'Spaccato vetri e ragazzini uscivano mentre fiamme divampavano'

"Aveva un accendino in mano e gridava 'spostatevi o do fuoco a tutto il pullman'". Così un carabiniere, testimoniando nel processo a carico di Ousseynou Sy, l'autista che il 20 marzo scorso ha tenuto in ostaggio 50 ragazzini, due insegnanti e una bidella e ha dato fuoco al bus, a San Donato Milanese, ha raccontato quelle fasi concitate in cui con altri colleghi salvò i ragazzini.
    "Abbiamo iniziato a spaccare i vetri per far uscire i bambini, i bambini uscivano e iniziavano anche a divampare le fiamme", ha aggiunto il teste.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa