Pg: 'Corona sconti in carcere i 9 mesi di affidamento'

Difesa si oppone. Udienza a Milano ma senza ex 're paparazzi'

(ANSA) - MILANO, 7 NOV - Altra udienza per Fabrizio Corona oggi in Tribunale a Milano dove si è discusso sulla revoca, richiesta dalla Procura generale, di un periodo passato in affidamento in prova nel 2018, tra febbraio e novembre, dall'ex 're dei paparazzi', tornato in carcere lo scorso marzo. Una revoca che, se concessa, porterebbe l'ex agente fotografico a dover scontare quei nove mesi di nuovo e stavolta sempre in regime detentivo.
    "La Procura generale - ha spiegato il legale di Corona (non era presente in aula), l'avvocato Ivano Chiesa al termine dell'udienza davanti ai giudici della Sorveglianza - ha chiesto la revoca delle affidamento di Fabrizio per il periodo che va da febbraio a novembre 2018, che era il periodo che, invece, il Tribunale di sorveglianza aveva salvato. La Procura generale ha impugnato e la Cassazione ha annullato quel provvedimento, basandosi su due aspetti e noi abbiamo contestato proprio questi aspetti".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa